“Amor ritiene uniti gli affetti naturali” . Quarantacinque anni dal referendum sul divorzio

Il Circolo Gianni Bosio per Calendario Civile
Martedi 28 maggio 2019, ore 20.30
Casa internazionale delle donne, Via della Lungara, 19 - Roma

 “Amor ritiene uniti gli affetti naturali”
Quarantacinque anni dal referendum sul divorzio



Nella ricorrenza della vittoria delle forze progressiste per il referendum sul divorzio del 12 maggio 1974, lo spettacolo Amor ritiene uniti gli affetti naturali dell’Albero della libertà propone una riflessione su temi ancora di tragica attualità: la gelosia, il sopruso, la violenza  e il ricatto nei confronti delle donne, la prigione dei matrimoni infelici in cui erano costretti uomini e donne. Attraverso l’intreccio di parole e musica verranno rievocati gli amori sofferti, le proteste, le storie d’amore e di sangue della tradizione siciliana, i delitti d’onore degli anni Cinquanta e Sessanta. Con toni ora ironici, ora drammatici, i testi dello spettacolo ci ricordano l’importanza dei diritti civili conquistati con leggi volute e votate da cittadine  e cittadini, e ci mettono in guardia contro i recenti disegni di legge che disconoscono quelle battaglie di civiltà e vogliono far tornare l’Italia indietro di cinquant’anni.

Sara Modigliani voce, Gabriele Modigliani chitarra, Stefano Pogelli mandolino, mandola, charango, flauto, concertina, Gavina Saba chitarra e voce, Livia Tedeschini Lalli voce, Laura Zanacchi voce, e la partecipazione del cantastorie Mauro Geraci, chitarra, voce e letture


Calendario civile è una rassegna multidisciplinare (teatro, musica, attività didattiche) costruita intorno alle date che segnano l’identità e la memoria della nostra Repubblica, i principi fondanti di una democrazia fondata sul lavoro, sull’uguaglianza e sulla sovranità, radicati nella storia e nella memoria del mondo popolare e nella contaminazione creativa fra diverse culture. Ciascuno degli spettacoli, collegato con attività didattiche ed editoriali, esplora attraverso forme di comunicazione godibili e di alto contenuto e qualità artistica svolte in spazi di grande interesse artistico e paesaggistico, il significato attuale di una data storica. Il progetto costruisce in tal modo un calendario civile che, senza trascurare il valore sociale dell’intrattenimento di alto livello, accompagna la crescita e il rafforzamento della coscienza democratica, della memoria storica e del gusto per lo spettacolo partecipato e dal vivo, in particolare tra le giovani generazioni, nella nuova Italia multietnica: evocare emozioni, creare conoscenza, costruire comunità.

28/05/2019

Spettacolo musicale per Calendario Civile

Ore 20:30

Entrata: Via della Lungara 19

Organizza: Il Circolo Gianni Bosio - Casa internazionale delle donne

Luogo: Centro congressi