Blu Oltremare

 

È uno sguardo retrospettivo la silloge di poesie “Blu oltremare” della psicologa e psicoterapeuta casertana Anna Mozzi, curata da Angelo Giuseppe Pizza e pubblicata dalla casa editrice Apeiron.
Trenta le poesie presenti e dedicate “a chiunque è stato, è e sarà, in qualsiasi modo, chiamato dal blu oltremare”, un sacrario per i dispersi d’ogni luogo, che la memoria collettiva ha cancellato o mortificato dimenticandosene.
Nel libro è presente il mare come senso del profondo, dell’immenso, dell’annichilimento e del rinnovamento; il mare visto come metafora dell’inconscio.
Attraverso la bellezza delle diatomee, le colorate microalghe unicellulari esistenti in tutti gli ambienti acquatici naturali, con oltre 200.000 specie, a cui la raccolta si ispira e nel libro sono rappresentate sotto forma di disegni grazie alla mano sapiente dell’artista Francesca Bartalini, la Mozzi descrive il mondo marino, immaginando in particolar modo i dispersi in mare, che lo affrontano per salvarsi dai propri territori, nel tentativo di raggiungere mete favorevoli di vita su lidi stranieri.

30/11/2018

Presentazione libro di poesie

Ore 18:00

Entrata: Via della Lungara 19

Organizza: Apeiron Edizioni

Luogo: Centro congressi