La libertÓ difficile

a partire dal libro “Libere tutte. Dall’aborto al velo, donne nel nuovo millennio” di Cecilia D’Elia e Giorgia Serughetti (Minimum Fax)

 

 

 

Insieme alle autrici intervengono:
Cristina Biasini, Maria Luisa Boccia, Barbara Bonomi Romagnoli, Roberta Carlini, Marina D'Amelia, Lorenzo Gasparrini, Viola Lo Moro, Bianca Pomeranzi, Christian Raimo
Introduce e coordina: Lia Migale

Il libro:
Dalla Polonia agli Stati Uniti di Trump, la libertà di scelta sull’aborto è sotto attacco. In tutto il pianeta la violenza di genere fa le sue vittime, portando le donne di nuovo nelle piazze. Su temi vivi
e controversi che riguardano i corpi femminili – la prostituzione, la gestazione per altri, l’uso del velo islamico – si diffonde la tentazione di risposte repressive e punitive. Il femminismo del Novecento ha prodotto un cambiamento irreversibile, ma nel nuovo millennio le lotte delle donne non sono finite. La libertà femminile vive nel mondo, ma si scontra con resistenze e paternalismi di ogni sorta. Come riconoscere, difendere e promuovere l’autodeterminazione in un tempo in cui l’avanzata di forze conservatrici e integraliste mira a controllare la sessualità delle donne e la riproduzione, mentre il mercato cerca di trarne profitto? C’è ancora bisogno di femminismo. Questa parola, che alcuni hanno archiviato troppo presto, ritrova oggi il suo significato di battaglia per la libertà. Per tutte le donne. E per tutti gli uomini che vogliono camminare con loro.

27/06/2017

discussione

Ore 17:00

Entrata: Via della Lungara 19

Organizza: Casa Internazionale delle Donne

Luogo: Cortile