LE MILLE. I primati delle donne

 

Alla presentazione del libro interverrà Maria Rosa Cutrufelli e saranno presenti la curatrice del volume Ester Rizzo e le coautrici Barbara Belotti, Loretta Junk.

Dall’autrice di "Camicette bianche. Oltre l’8 marzo" un libro miliare per la storia delle donne: mille primati al femminile – dalla scienza, alla politica, alla cultura - e le biografie che ci raccontano queste storie sconosciute o dimenticate.
 
Le Mille: i primati delle donne riunisce mille donne che per prime hanno realizzato un progetto, hanno ottenuto un riconoscimento, un’onorificenza, un incarico politico o lavorativo, un titolo di studio. Raccontano le donne che in tutto il mondo per prime si sono cimentate in imprese, mestieri e professioni di esclusivo dominio degli uomini; quelle che per prima hanno sfidato coraggiosamente pregiudizi e tabù.
Dalla scienza, alla politica, al giornalismo, all’arte, dallo sport alla religione, dalle donne in divisa, alle viaggiatrici, alle prime laureate e alle vincitrici del Premio Nobel: "Le Mille" mette in evidenza come in tutti i tempi, dall’antico Egitto ad oggi, gli stereotipi culturali hanno oppresso la metà del genere umano. 
È un’opera che vuole ricordare alle future generazioni che i diritti acquisiti dalle donne sono costati fatica ed a volte anche il sacrificio della stessa vita.
Il linguaggio utilizzato è rispettoso del genere e del corretto uso della lingua italiana, e mansioni ed incarichi sono declinati al femminile per fare risaltare la legittima presenza delle donne in tutti gli ambiti sociali e culturali, agevolando così la creazione di modelli paritari per le nuove generazioni.
 
Ada Negri, Marguerite Yourcenar, Ipazia, Leonilde Iotti, Maria Teresa d’Asburgo, Matilde Serao, Vittoria Giunti, Samantha Cristoforetti, Marie Curie, Grazia Deledda, Rita Levi Montalcini: le Mille sono un esercito pacifico che, attraverso i secoli e le nazioni, ha aperto la strada a milioni di altre donne che hanno deciso di intraprendere lo stesso cammino.
 
L'autrice:

Ester Rizzo, nata a Licata nel ’63, si è sempre occupata di tematiche relative al mondo femminile: è referente per la provincia di Agrigento del “Gruppo toponomastica Femminile” e responsabile della Commissione Donne, Pari Opportunità e Politiche Sociali del distretto FIDAPA. Collabora con testate giornalistiche nazionali e regionali; tiene il corso di “Letterartura al femminile” al CUSCA, Centro Universitario socio culturale adulti di Licata (ex Uni3).
Per il suo primo libro Camicette bianche. Oltre l’8 marzo (Navarra Editore, 2014) è stata premiata all’interno della Rassegna letteraria internazionale “Ghinnawa-Poetiche velate” del premio “A sud di Tunisi”, e ha vinto il premio “Arte e cultura siciliana Ignazio Buttitta”. Sono 20 a oggi i comuni italiani che grazie a questo libro hanno deciso di dedicare una via a una delle vittime del Triangle Fire.



 

05/05/2017

Presentazione libro

Ore 18:00

Entrata: Via della Lungara 19

Organizza: Casa Internazionale delle donne

Luogo: Centro congressi