Piolėn imbavagliato

 


Ne discutono con l'autrice
Raffaella Bolini | Relazioni internazionali ARCI
Stefano Citati | Caporedattore Esteri Il Fatto Quotidiano
Maria Cuffaro | Giornalista Tg3Mondo
Lia Migale | Direttivo Casa Internazionale delle Donne

«Piolín, Titti in italiano, è il nome in catalano e in castigliano
del canarino giallo dei cartoni animati Looney Tunes,
della statunitense Warner Bros. Nel mese di settembre
dello scorso anno il governo spagnolo inviò in Catalogna
migliaia di effettivi della Policía Nacional e della Guardia Civil
a supporto dei Mossos d’Esquadra, la polizia catalana,
per impedire la celebrazione del referendum sull’indipendenza
del 1˚ ottobre. Molti di loro alloggiarono a bordo della nave italiana
Moby Dada attraccata nel porto di Barcellona, sulla cui fiancata
erano disegnati i cartoni animati di Titti, Gatto Silvestro
e Willy Coyote. L’esito, involontariamente ridicolo, fu subito oggetto
d’ilarità sulle reti sociali, tanto che poco dopo – su richiesta
della polizia spagnola, o della Warner Bros – il Ministero degli Interni,
nel tentativo di recuperare marzialità alle sue forze dell’ordine,
fece coprire i disegni con dei teloni, ottenendo il risultato opposto.
Perché da quel momento, e per alcune settimane, il canarino giallo
fu rappresentato con un bavaglio e al grido di «FreePiolín»
diventò il simbolo della lotta contro la censura».
(dall’introduzione del libro)

13/06/2018

Presentazione libro

Ore 17:30

Entrata: Via della Lungara 19

Organizza: Ediesse

Luogo: Centro congressi