25 novembre 2013



Il 25 Novembre flashmob in Campidoglio ed eventi alla Casa Internazionale delle donne Roma

 

Lunedi 25 novembre 2013

Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne


Ore 11.00

Riunione del Consiglio Straordinario del I Municipio

alla Casa Internazionale delle Donne

Dalle ore 17 alle ore 19

Piazza del Campidoglio

DONNE IN PIAZZA La violenza ci costa...la vita

Roma 25 novembre 2013: il colore rosso lega numerose associazioni e gruppi femminili e femministi nella giornata internazionale contro la violenza maschile sulle donne. È il rosso della protesta, delle donne che alzano la testa ed esprimono il loro dissenso, contro ogni forma di abuso e sopraffazioni. È il colore scelto dalle Trampoliere di Punto D per “legare” la piazza del Campidoglio con dei fili rossi: un filo rosso continuo, simbolico, per intessere una rete tra la società civile, le operatrici e gli operatori, le istituzioni, i movimenti.
 

Ad aprire l’iniziativa, il canto del Coro del Circolo G. Bosio diretto da Sara Modigliani.
 

Appuntamento per tutte in piazza del Campidoglio per un pomeriggio di informazione e sensibilizzazione, per contrastare la cultura che alimenta le diverse forme di violenza contro le donne.

A tutte le amiche, le compagne, le sorelle, le cittadine di ogni paese che vorranno partecipare, chiediamo di indossare guanti rossi, o una maglia, un foulard o un nastro rosso. Sulla scalinata le donne della Cgil porteranno centinaia di scarpe rosse in memoria di tutte coloro che quelle scarpe, purtroppo, non indossano più. E ancora, un filo rosso di pensieri: chi vorrà, potrà attaccare sui fili rossi che legheranno la piazza, un biglietto con una riflessione, un messaggio, un nome...fino a chiudere con le scarpe rosse della Milonga di Fatima Scialdone.
 

dalle ore 18.30 la Casa Internazionale delle Donne è aperta e ospiterà presentazione di libri, proiezione video, eventi teatrali e tesseramento


Ore 18.30 Caffe letterario

Presentazione del libro IL LATO OSCURO DEGLI UOMINI

La violenza maschile contro le donne, modelli culturali di intervento a cura di Alessandra Bozzoli, Maria Merelli, Maria Grazia Ruggerini.

Ne parlano Vittoria Tola (Udi nazionale) e Claudio Vedovati (Maschile plurale)


Ore 19.00 Sala Tosi

Benvenuto da parte del Coro della Casa Internazionale delle donne

Proiezione documentario

La violenza in...gabbia ma la Rete libera tutte

Regia di Paola Terracciano

A cura dell’Associazione Donne e Politiche familiari


Dalle ore 19.30 Serata con sottoscrizione (apericena + spettacoli ) Euro 12.00

 
Ore 20,30 Sala Atelier

Performance di teatro-danza Corpi segnati 
a cura dell’Associazione Linguaggi del Corpo - OF

Progetto di ricerca e Performance sul tema della violenza di genere in collaborazione con l’Università di Roma La Sapienza, Master in Teatro Sociale e Drammaterapia e con la Casa internazionale delle Donne.

Un gruppo di donne, Operatrici nel sociale e, allo stesso tempo, professioniste della Danza, del Teatro e delle Arti Performative, esplorano la questione della violenza sulle donne a partire da sé e dalla propria esperienza professionale. Diversi linguaggi artistici convergono in “Corpi Segnati”, un elaborato performativo, un lavoro in divenire, uno strumento di sensibilizzazione e di elaborazione.

Mila Morandi, coordinamento e coreografie

Marilena Calandra
Giusi Cicciò
Yana Harizanova
Rosaria Iovine
Erica Muraca
al violoncello: Daria Rossi Poisa
Luci e Suoni di Luana Lunetta

A seguire resterà un angolo milonga nella sala Atelier

 

Ore 21.00 Piano terra e primo piano

Evento Teatrale

La violenza ci costa…la vita. Storie di donne morte ammazzate

(Barbarie italiana) di Betta Cianchini

Attori/Personaggi:

Da la trilogia di “Ex moglie si innamora da morire di ex moglie” (Allegra barbarie)

Francesca Romana Miceli Picardi : Maria “LEI”

Claudia Mei Pastorelli : Erica “L’ALTRA”

Andrea Lolli : Salvatore “LUI” 


Federica Quaglieri : La prostituta che si metteva i cerotti ai piedi 

Gabriele Guerra : Lo scagnozzo del drago 

Arianna Ninchi : La sgambatura 

Silvia De Fanti : Per il bene del figlio, dello stalker e dello Spirito Santo 

Stefania Papirio : Mancato soccorso al pronto soccorso


Testi di Betta Cianchini

Regia di Alessandro Machia