Le Cittą Femministe Resistono!

Le Città Femministe Resistono!

Il 18 aprile saremo in Piazza del Campidoglio per una mobilitazione che faccia uscire la Sindaca e la sua Giunta dal silenzio assordante con cui stanno trattando la vicenda degli spazi delle donne a Roma.

Non disperdiamo l’energia della marea. Abbiamo molte lotte da condurre e le piazze gremite degli ultimi mesi hanno alzato il grido di Non Una Di Meno oltre ogni previsione.

La favolosità dei giorni di #Veronacittàtransfemminista ha reso chiaro una volta di più che siamo in agitazione permanente, che il lavoro collettivo per portare ogni goccia nella marea funziona. La vediamo straripare ogni volta che una donna viene uccisa, bruciata o sfregiata, irrompere nei tribunali che pronunciano sentenze orrende, entrare nelle case che covano storie terribili di emarginazione e violenza. La misura è colma e respingiamo ogni attacco alle nostre vite di donne, di femministe, di trans, di lesbiche, di corpi liberi di scegliere, di menti libere di sognare. Difendiamo ogni spazio fisico che concretizza la nostra azione e che ci rende protagoniste nelle città, nelle campagne e nelle periferie industriali, luoghi che rendiamo più sicuri attraversandoli insieme.

Senza spazio non c’è respiro, per questo dobbiamo difenderli!

Lo spazio condiviso delle sorelle e della solidarietà transfemminista, lo spazio sicuro dove trovare rifugio e riposo dalla violenza, lo spazio d’ascolto del non sei sola nei centri antiviolenza. L’uno cammina con l’altro, se ne viene meno uno manca a tutte l’aria per respirare.

Giovedì 18 aprile, invaderemo la Piazza del Campidoglio di Roma con un appello alla Sindaca e alla Giunta per trovare soluzioni condivise ai problemi che riguardano oggi la Casa delle donne Lucha y Siesta e la Casa Internazionale delle donne, ma che domani potrebbero colpire altri spazi; chiediamo l’utilizzo del patrimonio immobiliare in disuso per avere case rifugio e di semi autonomia in ogni territorio e l’apertura di tavoli inter-istituzionali per la formulazione di interventi di lungo periodo che riguardino le tempistiche previste nei bandi per l’assegnazione dei centri antiviolenza e la sostenibilità degli stessi nel tempo.

Saremo in piazza per ogni casa delle donne sotto minaccia, per ogni casa rifugio mai aperta e ogni centro antiviolenza in balìa di una scadenza, per ogni spazio femminista possibile mobilitiamo la marea!

Invitiamo tutte le realtà femministe, cittadine o regionali, a costruire mobilitazioni e flashmob in questa giornata, momenti in cui porre al centro le questioni locali legate agli spazi femministi.

Una Stanza sicura per riposare, una Casa comune per solidarizzare, un Centro anti violenza per vivere e sognare. In ogni territorio, in ogni città!

#luchaysiestanonsivende
#nonunadimeno
#mareatransfemminista
#agitazionepermanente
#solidarietàtransfemminista
#rifugioeriposo
#nonseisola

18/04/2019

manifestazione

Ore 15:00

Organizza: NUDM