RAFFAELA SINISCALCHI 4TET

 

Quale può essere la necessità di fare un omaggio al cantautore americano più folle degli ultimi quarant’anni e forse anche il più imitato? La motivazione primaria è che Tom Waits è una specie di porta magica come quella di Alice nella quale passare  per scoprire della musica cose nuove.

Un approccio sicuramente diverso ha caratterizzato Waits fin dall’inizio e man mano andando avanti lo ha reso un vero folletto sperimentatore senza confini.

La sua leggerezza lo ha portato sempre ad attingere al grande cesto musicale come si fa coi giochi da piccoli senza precludersi nessuna strada passando attraverso il cantautorato piu classico degli esordi fino al jazz piu raffinato ed intimo e al blues fumoso e sensuale arrivando ad una sperimentazione estrema.

Cantare una canzone di Tom Waits è per Raffaela Siniscalchi  un viaggio straordinario di scoperte nuove perche’ dietro a quell’incredibile timbro così “Torbato” si celano melodie affascinanti mai scontate ed armonie piene di stimoli.

Cosi la scelta è stata quella di entrare dentro ogni brano come si entra in un Luna-Park da bimbi per scoprire una parte di se forse dimenticata".

RAFFAELA SINISCALCHI, voce
GIOVANNI FAMULARI, cello
MASSIMO ANTONIETTI, chitarra
ANDREA COLELLA, contrabbasso

03/09/2016

Roma Summer Jazz

Ore 21:00

Entrata: Via San Francesco di Sales 1a

Organizza: Muovileidee-Ottava-E' arrivato Godot

Luogo: Cortile