Venti d'estate 2017

 

Venti d'estate, 20 appuntamenti per parlare di libri, musica, attualità e teatro nel giardino della Casa Internazionale delle Donne a Roma

La rassegna curata da Doppio Ristretto dal 4 luglio al 4 agosto porterà, sul palco all’aperto della Casa (S)piazza nel giardino della Casa Internazionale delle Donne, tanti ospiti per raccontare le connessioni tra musica e letteratura, tra politica e società, teatro e poesia attraverso reading letterari e dibattiti, dialoghi musicali.
 

Programma venti d’estate


Martedì 4 luglio — ore 21
#papanovopapanovochisará
Leader nuovi, Papi stranieri,partiti futuri: la politica che verrà
con Marco Damilano, Diego Bianchi (Zoro) e Francesca Schianchi
In compagnia di Diego Bianchi (Zoro) e Francesca Schianchi, Marco Damilano presenta il suo ultimo libro Processo al nuovo (Laterza), un’approfondita analisi delle grandi riforme, le palingenesi giudiziarie, le rivoluzioni liberali, le rivolte in Rete, i referendum epocali fondati sul mito del nuovo inizio.

Mercoledì 5 luglio — ore 21
Della delicatezza del poco e del niente
Roberto Latini
legge
Mariangela Gualtieri
Alcune poesie della meravigliosa poetessa cesenate in una serata per voce sola. Un concerto tra tenerezza e incanto, nelle parole lucciole che piovono sull’anima

Venerdì 7 luglio — ore 21
Note a margine
Ginevra Di Marco
con Francesco Magnelli (piano elettrico e magnellophoni) e Andrea Salvadori (chitarre, mandolino, tzouras e elettronica),
introduce: Monica Nonno / Radio3
Ginevra Di Marco, una delle voci femminili italiane più belle e amate, presenterà il nuovo disco La Rubia canta La Negra, dedicato alla grande cantora argentina Mercedes Sosa. Ginevra racconterà la nascita di questo nuovo progetto in una performance musicale in un susseguirsi di canzoni e racconti

Lunedì 10 luglio — ore 20.30
EVENTO ANNULLATO

Martedì 11 luglio — ore 21
L’oscura allegrezza
con Manuela Diliberto, Pif e Alessandra Rotolo / RadioLibri
Roma, 1911. Alla vigilia di ambiamenti che trasformeranno ’Europa, Giorgio, giornalista di amiglia borghese, si  abbandona all’inerzia rassicurante di un socialismo di facciata. L’incontro con una giovane donna indipendente lo allontanerà da ciò che gli è più caro per spingerlo verso un cammino scomodo, unica via per la felicità.
L’oscura allegrezza (La Lepre edizioni) è il romanzo d'esordio di Manuela Diliberto che lo racconterà in dialogo con suo fratello, Pif .

Mercoledì 12 luglio — ore 21
Note a margine
Massimo Zamboni in dialogo con Valerio Corzani / Radio3
Anima e chitarrista dei CCCP e CSI, solista eclettico, compositore di colonne sonore, scrittore, giornalista e viaggiatore, Massimo Zamboni è partito dal punk per arrivare ad allargare lo spettro delle sue curiosità sonore e delle sue escursioni letterarie. Ci racconterà del suo nuovo libro Nessuna voce dentro – Un’estate a Berlino Ovest (Einaudi) e improvviserà con la chitarra alcuni brani del suo repertorio

Giovedì 13 luglio — ore 21
Enciclopedia della donna.
Aggiornamento

con Valeria Parrella, Chiara Valerio, Maria Serena Sapegno e Laura Marzi
L’Enciclopedia della donna uscí negli anni Sessanta ed esponeva in modo definitivo tutto ciò che una donna era tenuta a sapere. Dall’alimentazione allo sport alle regole da imporre ai figli. Manca tuttora un solo argomento alla lettera «F». Valeria Parrella realizza un aggiornamento per Einaudi, e ne parlerà con Chiara Valerio, Maria Serena  Sapegno e Laura Marzi.
Incontro organizzato in collaborazione con il Laboratorio di Studi femministi Anna Rita Simeone - Sguardi sulle differenze.

Venerdì 14 luglio — ore 21
Notte di regine
di e con Michela Murgia
Morgana di Avalon è una figura centrale nel ciclo arturiano. Sorellastra di Artù e sua prima amante, fonda l’archetipo europeo delle dark ladies, donne lunari più temute che amate. Ginevra di Camelot è il suo doppio solare speculare, la moglie legittima con un illegittimo desiderio nascosto in fondo all’anima. La voce di Morgana guida un dialogo senza repliche dove le due donne, mai divise e sempre rivali, si riscoprono sorelle davanti al corpo morto del re che hanno amato

Martedì 18 luglio — ore 21
Morena e Rebibbia: dialogo tra periferie.
con Ascanio Celestini, Zerocalcare e Marino Sinibaldi
Due periferie per due narratori per leggere Roma con uno sguardo diverso. Interpretare e immaginare una ‘città ideale’ partendo dalle parole di due autori che tanto del loro lavoro le hanno dedicato. Modera Marino Sinibaldi, direttore di Radio3.

Mercoledì 19 luglio — ore 21
Teatro delle Ariette.
La vita attorno a un tavolo

incontro condotto da Massimo Marino
Un teatro profondamente segnato dalla scrittura autobiografica e dall’originale presenza scenica di Paola Berselli che, per l’occasione, leggerà alcuni brani tratti da Teatro delle Ariette, una vita attorno al tavolo (Titivillus). L’incontro è il tentativo di condividere un’esperienza profonda e concreta, come quando ci si ritrova a tavola tra amici e qualcuno comincia a raccontare… Non mancheranno il couscous vegetariano delle Ariette e le polpette di Massimo Marino

Giovedì 20 luglio — ore 21
Note a margine
Angela Baraldi con Federico Fantuz alla chitarra
in dialogo con Valerio Corzani / Radio3
Dopo sette dischi e un’incubazione di cinque anni, è uscito il nuovo album di Angela Baraldi dal titolo Tornano sempre. Voce graffiante e scrittura magistrale per un palinsesto di brani che verrà improvvisato in chiave acustica, alternando canzoni a racconti sulla sua carriera di musicista e attrice, sul suo immaginario musicale e letterario, sulla ‘sua’ Bologna e i grandi incontri decisivi per la sua storia di cantante.

Venerdì 21 luglio — ore 21
Miniature Campianesi
con Ermanna Montanari
introduce Attilio Scarpellini
Realizzato come un ‘libro dei segreti’, sul modello di un antico messale, Miniature Campianesi è stato scritto da Ermanna Montanari per rievocare il mondo della sua infanzia e prima giovinezza, una terra, un luogo dell’anima, che parla a tutti noi. La pluripremiata attrice, autrice, scenografa e fondatrice del Teatro delle Albe racconta la Campiano della sua infanzia, il suo paese natale nella campagna ravennate. Il libro è impreziosito dalle immagini di Leila Marzocchi per Oblomov edizioni.

Martedì 25 luglio — ore 21
25 anni dopo.
La mafia, le stragi, gli eroi

con Giovanni Bianconi, Tano Grasso
L’assedio. Troppi nemici per Giovanni Falcone (Einaudi Stile libero) è il libro con cui Giovanni Bianconi ricostruisce uno dei periodi piú bui della nostra Repubblica raccontando la straordinaria avventura dell’uomo che ha segnato il declino di Cosa nostra. A 25 anni dall’attentato di Capaci, attraverso documenti e ricordi dei protagonisti, Bianconi ricostruisce l’ultimo periodo della vita del giudice. Ne parlerà insieme a Tano Grasso, presidente onorario della FAI (Federazione Antiracket) e la giornalista francese Marcelle Padovani.

Mercoledì 26 luglio — ore 21
L’amore che mi resta
con Michela Marzano, legge Daria Deflorian
Michela Marzano scrive un commovente romanzo sulla maternità.
Affondando il bisturi nel dolore assoluto, trova le parole esatte per nominarlo. Ci racconta che siamo nudi, vulnerabili. Eppure, quando smettiamo di chiedergli salvezza, l’amore ci salva. L’autrice presenterà il suo libro (Einaudi Stile libero) accompagnata dalle letture eseguite da Daria Deflorian.

Giovedì 27 luglio — ore 21
Memoria di ragazza
una lettura e qualche canzone

con Daria Deflorian, Monica Demuru e Monica Piseddu
Memoria di ragazza (L’Orma editore) è l’ennesimo sorprendente libro di Annie Ernaux. Rimanendo fedele a se stessa e al suo projet de vie la scrittrice francese scava con pazienza dentro ai fatti, il suo è uno scavo cristallino e amorevolmente duro. «In altri anni, in altri letti, in altri giri di vita quella ragazza siamo state noi e ce lo siamo ricordate, lo abbiamo rivissuto leggendo questa autrice che sempre ringraziamo».

Venerdì 28 luglio — ore 21
Generazioni di fenomeni
con Giacomo Mazzariol, Stefano Pisani di Lercio.it e Antonio Sofi
Giacomo Mazzariol nel 2014 realizza un video su suo fratello «con un cromosoma in più» e ottiene su youtube milioni di visualizzazioni. Nel 2015 scrive un libro, caso editoriale dell’anno (Mio fratello rincorre i dinosauri, Einaudi Stile libero). Stefano Pisani è uno dei fondatori di Lercio.it (oltre un milione di contatti al mese) che ha rivoluzionato la satira sul web, conquistato i social e trasformato la bufala in un genere letterario. Si parlerà di web e dell’impatto sulle nuove generazioni. Modera Antonio Sofi (Rai3).

Martedì 1 agosto — ore 21
Una donna controcorrente
con Giusi Nicolini
Mentre gli Stati d’Europa varano decreti di espulsione, alzano ecinzioni metalliche e costruiscno uri, Giusi Nicolini – durante il suo mandato – è riuscita a trasformare una piccola isola, principale rotta della disperazione e della speranza, in una «ambasciata dell’Europa» e luogo simbolo di salvezza e di solidarietà umana.

Mercoledì 2 agosto — ore 21
Quel cancello verde
a cura di Sara Cervelli
con la partecipazione de La Casa delle Donne Lucha y Siesta
Quel cancello verde è molto più di un progetto fotografico: nasce da un luogo misterioso rimasto nella memoria di Sara Cervelli che per anni l’ha affascinata. Un vecchio deposito diventato poi Lucha Y Siesta, una casa delle e per le donne, un centro di accoglienza abitativa e sociale al femminile che fornisce informazione, orientamento e ascolto.

Giovedì 3 agosto — ore 21
Note a margine
Emidio Clementi in dialogo con Valerio Corzani (basso elettrico)/ Radio
Musicista, interprete, scrittore, Emidio Clementi, detto Mimì, è protagonista della scena italiana da almeno un quarto di secolo. Fondatore, autore testi e voce dei Massimo Volume, porta avanti il progetto elettronico Sorge con Marco Caldera oltre a dedicarsi anche alla narrativa. Tra le uscite più recenti della sua produzione letteraria segnaliamo L’ultimo Dio (Playground) mentre il suo ultimo album, Quattro Quartetti, è ispirato all’omonima opera di Thomas Stearns Eliot.

Venerdì 4 agosto — ore 21
La nonna è andata a votare
un progetto di Alessandro Ferroni e Lacasadargilla,
introducono
Alessandro Portelli e Graziano Graziani
Nel 1946 le donne votano in Italia per la prima volta. Cos’è rimasto oggi di quel voto? Una serie di interviste a generazioni diverse aprono un dialogo a più voci fatto di sguardi e prospettive molteplici, per tracciare, con la lente d’ingrandimento del voto, una breve storia delle donne lungo questi settant’anni.

Il progetto e stato approvato dal Comitato storico scientifico per gli anniversari di interesse nazionale ella Presidenza del Consiglio dei ministri – Segretariato Generale.

Ingresso Tessera + sottoscrizione