Le nonne: una risorsa culturale per combattere i matrimoni precoci e le mutilazioni genitali femminili

 

Grandmother Project – Change Through Culture
http://www.grandmotherproject.org/ e’ una Onlus americano-senegalese che opera principalmente in Senegal in ambito rurale nel dipartimento di Velingara a favore del benessere delle ragazze adolescenti e intervenendo principalmente contro i matrimoni e le gravidanze precoci, le mutilazioni genitali femmili e a favore della scolarizzazione delle ragazze.
GMP, che identifica le nonne come una risorsa a sostegno delle donne piu’ giovani, attraverso il suo approccio “Change through Culture” mira a promuovere il cambiamento delle norme sociali, relative alle questioni e alle pratiche nefaste riguardanti le ragazze e le donne, sia a livello familiare che comunitario.
Oltre alla valorizzazione delle nonne e delle pratiche culturali positive, l’approccio GMP lavora attraverso il rafforzamento del dialogo intergenerazionale, della riflessione comune sulle pratiche dannose e sui ruoli e le potenzialita’ delle varie generazioni per il benessere delle adolescenti.
Il suo aproccio ha determinato il prodursi di mutamenti nelle norme sociali al livello delle relazioni fra generazioni e fra generi.
Durante la presentazione Judi Aubel illustrera’ il contesto e la strategia del progetto e Francesca Lulli alcuni dei risultati.
Verra’ proiettato un video di 5 minuti.
  
Judi Aubel, PhD in Antropologia e Salute Pubblica, e’ la direttrice esecutiva di Granmother Project – cambiamento attraverso la cultura, Onlus che ha fondato nel 2005. In precedenza, ha lavorato per 20 anni in programmi a favore della salute di donne e bambini principalmente in Africa, ma anche in Asia e America Latina.  Si interessa alla realizzazione di programmi comunitari basati sui ruoli e le realtà socioculturali e che consentano alle comunità di promuovere il proprio benessere. Judi Aubel, che ha identificato le nonne come una risorsa abbondante e sottovalutata per promuovere il cambiamento a favore della salute e del benessere delle donne e delle adolescenti ha ricevuto diversi riconoscimenti per il suo lavoro innovativo fra i quali: il Global Thinkers Forum Award – 2017: l’ Award for Positive Change BBC – 2016: Inspirational & Influential Women Ashoka Fellow – 2015; Thomson Reuters Foundation  – Trust Women Award – 2012, e’ autrice di diversi saggi.

Francesca Lulli, PhD in EtnoAntropologia collabora come consulente ricercatrice con Grandmother Project dal 2010, attraverso la realizzazione di studi e analisi sul programma e i suoi risultati. Collabora con il Centro Studi Femminista per l’Economia del Dono. Ha diversi interessi di studio e ricerca fra i quali l’educazione, l’associazionismo femminile in Senegal e forme di economia alternative e del dono. Ha collaborato con diverse istituzioni e ONG, ha insegnato in Master e Universita’ e scritto diversi articoli fra i quali in corso di stampa: “GrandMothers at the centre in Velingara, Senegal. The transmission of knowledge, education, intergenerational relationship and the gift logic”, Canadian Women Studies.

05/12/2019

incontro

Ore 18:00

Entrata: Via della Lungara 19

Organizza: Grandmother Project

Luogo: Centro congressi