MALEDETTI STUDENTI ITALIANI CHE LA GUERRA L’AVETE VOLUTA

 

Maledetti studenti italiani che la guerra l’avete voluta
Canzoni e letture contro la guerra

Con L' Albero della Libertà: Gabriele Modigliani, Sara Modigliani, Stefano Pogelli, Gavina Saba, Laura Zanacchi e il cantastorie Mauro Geraci

Delle guerre, meglio festeggiare la fine, non l’inizio. “Maledetti studenti italiani che la guerra l’avete voluta” è uno spettacolo costruito, negli anni del centenario della Prima Guerra Mondiale, a partire dalle dalle canzoni di chi quella guerra l’ha subita, intrecciate alle letture tratte da Terra matta, lo straordinario libro di memorie di Vincenzo Rabito: un contadino siciliano spedito a fare la guerra di trincea all’altro capo dell’Italia, che racconta senza un’ombra di ideologia, ma con tutta la rabbia della cultura popolare incarnata in una scrittura, la sofferenza di milioni di persone.  Il titolo dello spettacolo viene da una canzone molto diffusa nella memoria popolare, tuttora ricordata e cantata nella tradizione orale ed esprime assai bene il risentimento nei confronti di un interventismo classista già pronto a trasformarsi in fascismo.

06/12/2019

PER LE DONNE. Rassegna di concerti e spettacoli

Ore 20:00

Entrata: Via della Lungara 19

Organizza: Il Circolo Gianni Bosio - Casa internazionale delle donne

Luogo: Centro congressi