Consulenza psico legale

Donna e Politiche Familiari da prassi accoglie le donne all’interno della struttura con una metodologia integrata attraverso la compresenza di una PSICOLOGA e di un’AVVOCATA, esperte in diritto di famiglia e in dinamiche di coppia e familiari. Tale procedura consente di strutturare interventi mirati ad abbassare la conflittualità nelle separazioni e nei divorzi tra coniugi, a salvaguardare l’incolumità psico-fisica delle vittime di violenza intrafamiliare, in un’ottica di lavoro che tuteli l’interesse delle donne e dei minori.

Sportelli Codice Rosa presso le strutture ospedaliere

Il Codice Rosa è un intervento complessivo di contrasto alla violenza. Mette in sinergia lo sportello all’interno dell’Ospedale con i Centri Antiviolenza gestiti da Differenza Donna e finanziati dalle Istituzioni Pubbliche. Serve ad intercettare, grazie alla collaborazione con il Pronto Soccorso ospedaliero le donne e i minori vittime di violenza, a valutare il medio e alto rischio, ad intraprendere un percorso di uscita dalla violenza.
Differenza Donna gestisce gli Sportelli Codice Rosa presso il Policlinico Umberto I di Roma, l’Ospedale G.B. Grassi di Ostia, l’Ospedale Padre Pio di Bracciano, l’Ospedale San Paolo di Civitavecchia, l’Ospedale San Giovanni Evangelista Tivoli, l’Ospedale Leopoldo Parodi Delfino Colleferro.

Centro Antiviolenza Leucosia di Salerno

Il Centro è finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento Politiche per la Famiglia nell’ambito del Progetto “Dammi la mano”, percorso di resilienza e sostegno per bambini, bambine e adolescenti vittime di violenza assistita e per orfani e orfane di femminicidio.

Centro Antiviolenza per donne e minori vittime di violenza “Aretusa” di Atena Scalo (SA) del Piano Sociale S10 – Regione Campania

Il Centro offre i seguenti servizi specializzati: accoglienza, ascolto telefonico, colloqui su appuntamento, valutazione del rischio, sostegno ai percorsi di fuoriuscita dalla violenza, consulenza legale, lavoro in rete con Istituzioni, servizi socio-sanitari, forze dell’ordine, tribunali, privato sociale.
Tutti i servizi forniti dalle operatrici qualificate di Differenza Donna sono gratuiti e garantiscono l’anonimato e la privacy delle donne che vi si rivolgono.

Centro per donne migranti vittime di tratta “Prendere il Volo” di Roma

Il Centro è finanziato dal Dipartimento per le Pari Opportunità – Presidenza del Consiglio dei Ministri. Offre i seguenti servizi specializzati: ospitalità protetta per 6 donne vittime di tratta a scopo di sfruttamento sessuale e lavorativo, assistenza nell’ottenimento del permesso di soggiorno ex art. 18 D. Lgs n. 286/1998 e in tutte le procedure burocratico – amministrative, attivazione di percorsi sanitari di prevenzione e cura, progetti personalizzati di reinserimento socio-lavorativo, consulenza legale e rappresentanza in giudizio, consulenza psico-sociale, orientamento al lavoro, attività di recupero psico-fisico, ascolto telefonico 24 ore su 24 tutti i giorni dell’anno.

Centro Antiviolenza Galassia a Formello in provincia di Roma, finanziato dalla Regione Lazio

Il Centro offre i seguenti servizi specializzati: accoglienza telefonica, colloqui di sostegno, consulenza legale, supporto emotivo-relazionale, orientamento ai servizi socio-sanitario, orientamento e accompagnamento al lavoro.
Tutti i servizi forniti dalle operatrici qualificate di Differenza Donna sono gratuiti e garantiscono l’anonimato e la privacy delle donne che vi si rivolgono.

Centro Antiviolenza La Sibilla finanziato dal Comune di Tivoli

Il Centro offre i seguenti servizi specializzati: accoglienza telefonica, colloqui di sostegno, consulenza legale, supporto emotivo-relazionale, orientamento ai servizi socio-sanitario, orientamento e accompagnamento al lavoro.
Tutti i servizi forniti dalle operatrici qualificate di Differenza Donna sono gratuiti e garantiscono l’anonimato e la privacy delle donne che vi si rivolgono.

Casa di Semiautonomia “Franca Viola” nel territorio del Municipio Roma V

La Casa di Semiautonomia gestita da Differenza Donna nasce dall‘esigenza di creare accoglienza ed ospitalità per donne sole o con figli minori, in dimissione dai Centri Antiviolenza, al fine di consentire loro il compimento di un percorso orientato al pieno raggiungimento di una propria autonomia.

Centro Antiviolenza Trionfale finanziato da Roma Capitale

Il Centro offre i seguenti servizi specializzati: accoglienza telefonica, colloqui di sostegno, consulenza legale, supporto emotivo-relazionale, orientamento ai servizi socio-sanitario, orientamento e accompagnamento al lavoro.
Tutti i servizi forniti dalle operatrici qualificate di Differenza Donna sono gratuiti e garantiscono l’anonimato e la privacy delle donne che vi si rivolgono.

Centro Antiviolenza Via Cassia finanziato da Roma Capitale

Il Centro offre i seguenti servizi specializzati: accoglienza telefonica, colloqui di sostegno, consulenza legale, supporto emotivo-relazionale, orientamento ai servizi socio-sanitario, orientamento e accompagnamento al lavoro.

Tutti i servizi forniti dalle operatrici qualificate di Differenza Donna sono gratuiti e garantiscono l’anonimato e la privacy delle donne che vi si rivolgono.

Psicoterapia per adulti, adolescenti e bambini.

Si prevedono percorsi a termine per affrontare le tematiche che possono sorgere all’interno delle coppie e dei nuclei familiari tra genitori e figli. Si prevedono percorsi di sostegno alla genitorialità.

SOS Scuola – sostegno scolastico per bambine, bambini e adolescenti.

In questi ultimi anni molti sono i bambini, le bambine e le/gli adolescenti che esprimono difficoltà
nell’apprendimento, per questo si è costituita un’equipe di operatori che a domicilio o presso la
sede del Consultorio, li accompagna in un percorso di ri-acquisizione del loro desiderio di
sapere.

Consulenza a sostegno psicologico rivolto a donne e minori.

L’obiettivo è quello di fornire un sostegno esperto a chi intende comprendere meglio il malessere di cui soffre o di cui soffrono familiari o persone vicine, per potersi orientare con più consapevolezza nella scelta di un percorso personalizzato rispetto alla molteplicità dell’offerta psicologica e psicoterapeutica esistente.

Sportello sociale

E’ attivo lo Sportello Sociale della Casa Internazionale delle Donne. La Casa Accoglie

Durante questo anno difficile, lo Sportello Sociale La Casa Accoglie èriuscito a tenere un filo aperto con tutte coloro che hanno avuto la necessità di condividere con la Casa delle Donne i loro bisogni, i problemi, le istanze – rese ancora più urgenti dall’isolamento e dalla malattia – ma anche semplicemente i loro pensieri, le riflessioni ed i desideri.  Siamo state raggiungibili sempre, per telefono, via mail, via WhatsApp e di persona, nel rispetto delle regolamentazioni per il COVID-19.

Cosa facciamo? Accogliamo, ascoltiamo, consigliamo, connettiamo. Lo sportello, offre una gamma di servizi essenziali per le donne, ma è soprattutto la porta di accesso alla comunità femminile della Casa. Per noi è anche la continuazione di un discorso iniziato molti anni fa, quando dicevamo: “il privato è politico” che voleva dire che i problemi delle donne, le loro difficoltà ed il loro malessere non erano soltanto un problema personale ma piuttosto un disagio radicato nella contraddizione donna/mondo, una contraddizione fondamentale per la nostra vita e che richiede una risposta politica e sociale.

Accogliamo oggi le donne che hanno perso il lavoro o che lo cercano. Abbiamo sviluppato negli anni una dimestichezza con le strutture pubbliche “di aiuto” e possiamo aiutare a “sbrogliare la matassa” del dove, come, quando si va a chiedere per essere aiutate a trovare lavoro.

Ascoltiamole donne che si trovano in difficoltà psicologica. Sappiamo quanto il Covid abbia aggravato la loro condizione ed il loro isolamento e le nostre operatrici sono pronte a comprendere le angosce e le paure con un ascolto disponibile e attento.

Accogliamo le madri e forniamo assistenza telefonica sia in gravidanza che in puerperio. Essere madre durante la pandemia è stato difficile. “Raccontaci come è andata” è un nuovo progetto dedicato alle madri, con ostetriche e ginecologhe pronte ad ascoltare e condividere le loro esperienze. Un ricovero, un parto, o un un aborto, un intervento ginecologico in cui qualcosa non è andato come doveva o come vi aspettavate? Siamo qui per ascoltare e consigliare.

Lanciamo oggi anche un progetto dedicato agli adolescenti – “Raccontami una Storia” – per consentire la libera espressione dei più giovani su problematiche attuali. Bambini e ragazzi possono chiamare per parlare con noi della loro esperienza, del loro vissuto relativo al Covid e come questo abbia inciso sulle loro vite. Siamo con loro e dalla loro parte.

Tramite le associazioni della Casa Internazionale della Donna ed in rete con altre associazioni esterne, sindacati, presidi autogestiti sul territorio, gruppi di volontari ed il movimento delle donne, offriamo consulenza legale, psicologica, sanitaria, ostetrica e ginecologica; ma soprattutto cerchiamo di capire insieme cosa possa essere utile a chi ha bisogno di noi.

Qualunque sia il motivo per il quale vuoi essere ascoltata – e in questo anno di motivi ce ne sono stati tanti – telefonaci, scrivici, facci sentire la tua voce. Per noi il tuo motivo è sempre un motivo giusto.

Dalle donne, alle donne, con le donne.

Stiamo insieme e insieme stiamo bene.

La Casa Accoglie