Barbara Eramo ed il Coro Transistor. Concerto

Concerto di Barbara Eramo ed il Coro Transistor da lei guidato, in un repertorio che spazia dal pop rock alla musica world arrangiata a più voci ed alcuni brani originali della cantante/direttrice. Barbara e coro saranno accompagnati da una super band The Bobolink, formata da: Andrea D’Apolito – harmonium e chitarra acustica, Martina Bertini – basso, Filippo Schininà – batteria, Emanuele Bultrini – chitarra elettrica, Sergio D’Innocenzo – chitarra acustica.

Evento ideato da Diana Tejera in collaborazione con l’associazione Forma Liquida e El Mirabras (CIDD).

Barbara Eramo official site Pagina Facebook Video La Grande Onda

Beabaleari e Volosumarte. Concerto a metà

Beabaleari è un duo musicale che nasce nel 2021 dall’unione artistica della cantautrice Diana Tejera e
dell’autrice Beatrice Tomassetti, già coppia nella vita. Un progetto originale, ironico, immaginifico ed
esistenziale che si interroga sull’umanità e sulla natura delle cose, attraverso una ricerca che vede
scienza e poesia mescolarsi con leggerezza.  Le canzoni nascono dal desiderio di comprendere la nostra
esistenza in questo universo sconfinato che ci ospita, che ci ha preceduto e che ci sopravvivrà; un rito
catartico e liberatorio atto ad alleviare le ansie e i tormenti a cui la grande incertezza della vita,
inevitabilmente, ci espone. Mentre si strugge, però, Beabaleari non smette di posare lo sguardo sulla
bellezza delle grandi e piccole cose che il mondo ci continua ad offrire, concentrando l’attenzione su
dettagli a volte irrilevanti ma salvifici. Il sound è volutamente delicato, ritmato ed estivo. Una
produzione dream pop dove passato e presente si intrecciano con armonia, un incontro perfetto tra
cantautorato classico e synth spaziali.
Con Giallo Ocra esce nel 2022 il loro primo singolo “Dove si nascondono i megalodonti” e il rispettivo
video animato ideato dall’artista e illustratrice Marta Cavicchioni e nel 2023 il secondo singolo “Come
dorme un pesce”, il cui video è girato da Giacomo Latorrata.
L’EP di debutto è in uscita il 5 maggio.

BEATRICE TOMASSETTI Nasce a Roma dove si laurea in Scienze politiche con indirizzo Studi
Internazionali presso l’Università degli Studi di RomaTre. Grazie a due borse di studio frequenta
l’Universita Lusiada di Lisbona con il progetto Erasmus per 11 mesi e successivamente si trasferisce a
Parigi per seguire un corso avanzato di lingua francese alla Sorbona.
Dopo la laurea studia scrittura drammaturgica e organizzazione teatrale.
Comincia a lavorare per il teatro Ambra Jovinelli di Roma, sotto la direzione artistica di Serena Dandini,
dove si occupa produzione teatrale, musicale, televisiva e cinematografica, seguendo i progetti di
numerosi artisti tra cui Gabriele Vacis, René de Ceccaty , Nicola Piovani, Fiorella Mannoia, Sabina e
Corrado Guzzanti.
Lavora in seguito come Aiuto regista e come Producer free lance per case di produzione televisiva e
cinematografica.

È giornalista pubblicista e scrive di cinema per alcune testate on line.
Da sempre appassionata al canto e alla chitarra nel corso degli anni ha suonato in diverse formazioni,
approcciandosi anche allo studio del basso e del flauto traverso.

Diana Tejera è cantautrice, polistrumentista e produttrice nasce a Roma da padre andaluso. Diplomata
al CET di Mogol, fa parte dei Fiori d’Acqua Dolce con i quali realizza il brano inedito di Battisti/Mogol del
1978 “Il Paradiso non è qui”. Nel 1998 crea il progetto ‘Pink!’ (un duo al femminile) con cui realizza il
primo disco scritto interamente da lei “Sixtematicamente” (Mad Production).
Nel 2000 il duo diventa una band di 4 elementi dal nome Plastico di cui Diana è frontwoman e autrice. I
Plastico vincono la 11° Edizione del Festival di San Marino col brano “Strani sintomi” e registrano
l’album “Sensibile al tatto” che li porterà in tour per tutta l’Italia. Apriranno anche i concerti dei Luna
Pop durante la loro tournée estiva. Nel 2002 i Plastico sono al 52° Festival di Sanremo col brano
“Fruscìo”, scritto da Diana. Nello stesso anno esce l’album “Incontri casuali”. Nel 2003 i Plastico si
dividono. Diana collabora con Tiziano Ferro con il quale compone il brano “E fuori è buio” presente nel
disco di Ferro “Nessuno è solo” (2006) e “Scivoli di nuovo”, contenuto nell’album “Alla mia età” (2008).
Nel 2008 Diana vince il festival Sound is life. Compone musiche per il cinema e vince vari premi come
miglior musica per i cortometraggi di Francesco Colangelo (“L’ultimo passo”, “Il male assoluto”, “La
decima onda”). Scrive il brano “Te quiero para vivir” con Massimo Nunzi, interpretato da Peppe Servillo
e candidato ai nastri d’argento 2015 come miglior brano originale. Nel 2010 esce “La mia versione”
(Sunny Bit), il suo album solista. Nel 2011 suona la chitarra elettrica nella tournée estiva di Paola Turci.
Collabora con artisti internazionali come Ana Carolina e Chiara Civello con la quale ha scritto 4 brani
presenti nel disco della cantante “al posto del mondo” che contiene anche la loro canzone omonima
presentata a Sanremo 2012 e il brano “Batom” interpretato da Preta Gil. Sempre insieme alla Civello
scrive il brano “la giusta distanza” presente nel disco “Eclipse”.
Nel 2012 pubblica “Al cuore fa bene far le scale” una raccolta di poesie e canzoni nata dalla
collaborazione con la poetessa Patrizia Cavalli (Voland/Sunnybit). Questo progetto ha portato Cavalli e
Tejera ad esibirsi in giro per l’Italia, in Svizzera, Francia, Germania, Belgio, Spagna e USA. Nel 2015
conosce Ersilia Prosperi (trombettista e fondatrice degli OU) con la quale crea un duo dal nome ED
MONDO. Registrano il disco “Oops!” nel 2016 a Seattle con la produttrice Amy Denio. Nel 2018 esce “Mi
fingo distratta”, il nuovo disco di inediti (FIlibusta) che la porta a fare un tour negli Stati Uniti oltre in
Italia. Nel 2019 Tejera organizza il Primo Maggio all’Angelo Mai – May così tante – con 30 artiste sul
palco come risposta all’assenza di nomi femminili nel concertone di Piazza San Giovanni. Collabora con
Giuliano Taviani e Carmelo Travia nella composizione delle musiche e delle canzoni della fiction “volevo
fare la rockstar 1 e 2” in onda su Rai2. Nel 2020 compone, suona e registra da sola il suo nuovo lavoro
discografico in lingua inglese, spagnola e francese. Collabora con l’orchestra di Piazza Vittorio con la
quale scrive il brano “Tubarè” e insieme a Mario Tronco compone e canta il brano “Las Leonas” per il film omonimo di Isabel Achàval e Chiara Bondì prodotto da Nanni Moretti a candidato ai Nastri D’Argento 2023.

CO’ LI FIORI ALLA LOGGETTA

CO’ LI FIORI ALLA LOGGETTA. Serata omaggio a Gabriella Ferri.
Un omaggio tutto al femminile a Gabriella Ferri, l’anima popolare di Roma. Voci, chitarra e fisarmonica ci guidano nel suo mondo, romantico e battagliero, malinconico e spiritoso. Una carrellata di brani, dai più conosciuti ai più ricercati del suo repertorio, ci immerge nell’atmosfera della Roma di una volta, quella di un tempo bello che non c’è più. La grande interprete romana avrebbe compiuto 80 anni lo scorso settembre e “Co’ li fiori alla loggetta” desideramo omaggiarla e festeggiarla attraverso le sue canzoni. Maria Teresa Leonetti – voce, Diana Tejera – voce, chitarra, Desirée Infascelli – fisarmonica. Evento realizzato in collaborazione con l’associazione FormaLiquida (CIDD).

Pagina Facebook: https://www.facebook.com/profile.php?id=100094330784225&mibextid=ZbWKwL