Donne che innovano

Introduce Flavia Zucco, Associazione Donne e Scienza.

Presenta Giada Palma, autrice

(ingresso libero con Ffp2)

SINOSSI del libro: DONNE CHE INNOVANO

Donne che innovano è il racconto corale di venti imprenditrici, la cui vita e attività sono esempi di dedizione, resilienza e forza. Se gran parte di loro sono scienziate, altre utilizzano semplicemente il potenziale offerto dalla tecnologia per generare un impatto a livello globale, contribuendo attivamente a disegnare il nostro futuro.

Questo libro dà voce al coraggio e alla passione per ispirare gli imprenditori di oggi e di domani. Ad animarlo sono le storie di innovatrici straordinarie, che giorno dopo giorno avanzano nel loro ambito, creando nuove tecnologie o sperimentando modelli di business più sostenibili.

BIO autrice: GIADA PALMA

Giada Palma è nata a Zevio (VR) nel 1988. Ha studiato giurisprudenza e matematica e attualmente vive in Veneto. Da sempre coltiva la sua passione per l’innovazione, i modelli economici alternativi e il ruolo dell’impresa nel tessuto sociale.

Donne che innovano è il suo primo libro, attualmente in corso di pubblicazione anche in inglese.

DATI TECNICI LIBRO

pagine: 256

prezzo: 28,90 €

colori su carta opaca 104gr

copertina morbida

data di uscita: 1 marzo 2021

ISBN: 979-12-200-8087-3

SOCIAL

IG: @donnecheinnovano

FB: @donnecheinnovano

Sito web: https://www.giadapalma.com/

Diritti e cattiva giurisdizione

Interverranno al dibattito: Fiammetta Modena, Francesco Tagliaferri, Corrado Mazzucca, Rita Iorio, Catello Vitiello, Veronica Giannone, Rita Ferri.
Una parte conclusiva sarà dedicata al tema della violenza istituzionalizzata intesa come conseguenza della irresponsabilità de facto, con la presenza interlocutoria di Michela Nacca, Simona D’Aquilio, Laura Massaro e Bruna Rucci.

Ingresso consentito ESCLUSIVAMENTE ai possessori di super green-pass e mascherina ffp2

Talking to the girls: donne, migrazioni, lavoro

25 marzo 1911: New York: scoppia un incendio nella fabbrica della Triangle; muoiono 146
persone, in gran parte immigrate italiane. Un avvenimento a cui, secondo alcune fonti storiche, si
può far risalire la celebrazione dell’8 marzo. Dopo questa tragedia, l’America non sarà più la stessa: comincia la stagione delle conquiste sindacali e delle grandi riforme sociali (New Deal).

25 marzo 2022: Presentazione del libro Talking to the girls a cura Edvige Giunta e Mary Anne Trasciatti
(New Village Press, 22/3/2022). Un libro che parla del lavoro femminile di ieri e di oggi, della sicurezza sul lavoro, dell’immigrazione.
Ne parleremo con l’autrice, Edvige Giunta, con Anna Maria Crispino e Gisella Modica.
Coordina Maria Rosa Cutrufelli.
Sarà possibile seguire l’incontro in streaming sulla pagina facebbok della Casa Internazionale delle Donne.

L’altra altra metà del cielo

A partire dalle storie raccontate da Maria Laura Annibali nel libro/docufilm “L’altra altra metà del cielo” il Forum per il Diritto alla Salute e Medicina Demcratica insieme alla Cooperativa BeFree e al Di’ Gay Project rifletteranno su quanto ancora le persone lgbtqi+ siano escluse e discriminate nell’accesso alle cure del Servizio Sanitario Nazionale e su quanto ancora non è loro tutelato pienamente il diritto alla salute.

Ingresso consentito ESCLUSIVAMENTE ai possessori di super green-pass e mascherina ffp2

Il Circolo della M

Nel 1946 un omicidio scuote una comunità tra Torgiano e Deruta. Eva, sacerdotessa dedicata al culto della Luna, scopre l’assassino usando la sua Arte che agisce sul mondo visibile e invisibile. Le campane, la campagna, il grano, il sangue ed una bottega di stoffe sono la scenografia dove Eva raccoglie gli insegnamenti di Chiara, la sua maestra, che si nasconde in Umbria per sfuggire alla condanna a morte decretata dalla grande Loggia di Iside. La galoppata dal 1853 al 1932 di Chiara è una lunga lettera d’amore dove i personaggi femminili non si risparmiano e si sacrificano alla verità. Il Circolo della M è il circolo delle Donne che amano le Donne perché coppe che contengono il tutto, è il circolo dove le Donne urlano il loro libero pensiero, dove trovano il coraggio di fermare la violenza e dove pregano la
Luna perché il tutto si manifesti senza freni. Matrix, Madre, Magia, Maestra, Misteri, Morte sono alcune parole di Donne risvegliate che percepiscono di essere il mare e non più onde che si infrangono a caso.
Presentano 
Alessandra Morelli, specializzata in negoziazioni ed operazioni umanitarie, è stata Delegata per l’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati (UNHCR) dal 1992 al 2021.
Alessandra Meloni, antropologa, studiosa di sciamanismo e terapie alternative. Dal 2011 diplomata in Radionica e dal 2014 in Naturopatia.

Partecipa 
Amjed Rifaie, Maestro di Calligrafia, ci mostrerà l’antica arte della calligrafia araba con una performance di scrittura sacra sul corpo delle donne. Un rituale senza tempo che racchiude tecnica, ricchezza linguistica e
spiritualità.
Autrice
Sarah Telesca nasce nel 1972 a Roma dove vive e lavora. Agente finanziario. Educatrice finanziaria indipendente. Specializzata nella vendita dei prodotti bancari e nella formazione dei credit advisors junior. Appassionata di modelli linguistici persuasivi mirati alla crescita personale, ha trascorso gli ultimi 20 anni a studiare e a praticare nella propria officina alchemica, il laboratorio in cui gli elementi sublimati dirigono il ricercatore sulla via della non-dualità.
Per motivi organizzativi si prega di confermare la presenza entro domenica 20 marzo inviando una email all’indirizzo telescasarah@gmail.com
Si consiglia di parcheggiare a Lungotevere della Farnesina presso la Salita del Buon Pastore
Ingresso consentito ESCLUSIVAMENTE ai possessori di super green-pass e mascherina ffp2

LA FORMA DEL CUORE

Anton Emilio Krogh – Monica Cirinnà

LA FORMA DEL CUORE

«Il cuore sembra un luogo disordinato, un guazzabuglio, ma è una macchina perfetta, un insieme intricato di ventricoli, vene, arterie. È un organo indomito che il petto fatica a contenere e che dà senso alle cose del mondo.»

Ada è un fuciliere scelto dell’Esercito italiano. Eve è una novizia francescana in attesa della conferma dei voti. Due donne diverse, ma che si scoprono molto simili quando i loro destini si incastrano durante un pellegrinaggio a Lourdes. Due vite, sullo sfondo di una Napoli strabordante di bellezza e di fantasmi, che cercano riparo sotto la rassicurante morale di una divisa, ma che si trovano a sperimentare sulla loro pelle l’imprevedibilità dell’amore. Ad aiutarle in un tortuoso percorso d’amore e di burocrazia ci sarà Margherita, avvocato impegnato soprattutto perché le unioni civili diventino legge in Italia.
Questo romanzo è una storia di amore e libertà, di sfida alle convenzioni e alle divise, ma è anche il racconto dell’iter legislativo della Legge Cirinnà, perché l’amore non è solo una questione tra due persone, ma è quell’energia gloriosa che fa da collante dell’intera comunità.

Anton Emilio Krogh è avvocato. Sensibile alle tematiche del coming out, del bullismo e delle discriminazioni, presenta i suoi libri nelle scuole per sensibilizzare i ragazzi su questi argomenti. Con Mursia ha pubblicato Come me non c’è nessuno. Diario di un sogno (2017) e Non si può fermare l’estate (2018).

Monica Cirinnà è senatrice eletta nelle liste del PD. Laureata in Legge all’Università La Sapienza di Roma, il suo nome è legato alla Legge Cirinnà, approvata nel maggio del 2016, che riconosce anche in Italia le unioni civili tra persone dello stesso sesso, oltre che a un impegno per i diritti umani, per l’ambiente e per gli animali.

Ingresso consentito ESCLUSIVAMENTE ai possessori di green-pass

Cartoline de Roma corona

venerdì 17 dicembre 2021

“Cartoline de Roma corona”
immagini e rime al tempo del lockdown –
di Daniela Panzieri e Silvia Resta
progetto grafico di Piero Di Domenicantonio

una raccolta di fotografie e poesie nate nei giorni del lockdown. Due amiche che intrecciano i loro racconti in una Roma vuota e quasi spettrale ma comunque magica

Letture e immagini

due amiche nel lockdown : Daniela Panzieri è nata e vive a Roma. Insegnante di lettere antiche e moderne, appassionata di enigmistica, ama giocare con le parole e fare rime e versi

Silvia Resta, giornalista televisiva. Più delle parole ama le immagini

Ingresso consentito ESCLUSIVAMENTE ai possessori di green-pass

L’ISOLA DOVE NON SI NASCE. Lampedusa tra esperienze procreative, genere e migrazioni

PRESENTAZIONE DEL LIBRO:
“L’ISOLA DOVE NON SI NASCE. Lampedusa tra esperienze procreative, genere e migrazioni” di CHIARA QUAGLIARIELLO
Mercoledì 15 dicembre – ore 17.30
Casa Internazionale Delle Donne, Via Della Lungara 19

Discussione del libro in presenza dell’autrice a cura di Isabella Peretti (Lesconfinate), Marta Bernardini (Coordinatrice Mediterranean Hope) e Ilaria Boiano (Avvocata Differenza Donna).

Come si nasce oggi a Lampedusa?
A partire da un lavoro di ricerca etnografica e di ricerca d’archivio, in questo libro Chiara Quagliariello analizza il tema della nascita e le numerose complessità connesse al diventare madre in uno dei territori ultra-periferici d’Italia, ed oggi corrispondente ad una delle frontiere meridionali d’Europa: l’isola di Lampedusa. Nella prima parte del libro l’autrice prende in esame le caratteristiche delle esperienze di gravidanza, parto e post-parto tra diverse generazioni di donne di Lampedusa. La seconda parte del libro si concentra, invece, sui vissuti di donne migranti di origine sub-sahariana accolte in stato di gravidanza a Lampedusa. Attraverso uno studio diacronico e di tipo comparativo l’autrice mette in evidenza come vivere la gravidanza e il parto fuori dalla propria terra di origine sia un fenomeno che accomuna le due popolazioni di donne studiate, entrambe lontane dal vedersi pienamente riconosciuti i propri diritti riproduttivi.

Chi è Chiara Quagliariello
Dottoressa di ricerca in Antropologia, Studi Culturali ed Etnologia presso l’Università degli Studi di Siena, Chiara Quagliariello è attualmente titolare della borsa di ricerca Marie Skłodowska-Curie presso l’EHESS di Parigi e la City University di New York. Ha svolto incarichi di insegnamento e di ricerca presso l’Istituto Universitario Europeo di Fiesole, il Laboratorio di Diritti Fondamentali di Torino, l’Università Milano-Bicocca, le Università Paris I, Paris V, Paris VIII, Paris XIII e il Max Planck Institute for Social Anthropology di Halle. I suoi temi di ricerca includono l’evento nascita, la salute riproduttiva, le disuguaglianze di genere, classe ed etnia, le migrazioni femminili dal continente africano.

Per prenotarsi scrivere a chiaraquagliariello@yahoo.it

Ingresso consentito ESCLUSIVAMENTE ai possessori di green-pass

RESTO GIOVANE, SE VOGLIO

PRESENTAZIONE DEL LIBRO: “RESTO GIOVANE, SE VOGLIO” DI ANADELA
SERRA VISCONTI (RAI LIBRI)
Sabato 18 dicembre – ore 17.30
Casa Internazionale Delle Donne, Via Della Lungara 19
Intervengono l’autrice e la conduttrice tv Enrica Bonaccorti
Modera la giornalista Michela Di Carlo

Come si fa a decidere di rimanere giovani?

L’età anagrafica non esiste più: rimanere giovani, dentro e fuori, è una scelta consapevole, un atteggiamento mentale. Il tempo passa indubitabilmente per tutti, ma con la nostra volontà e il nostro stile di vita possiamo incidere sui suoi effetti e modificare il destino genetico.

Ecco perché essere, e soprattutto “sentirsi” belli significa anche riuscire a tenere a bada lo stress, avere una dieta sana, fare attività fisica, gestire il proprio tempo e non lasciarsi sopraffare dagli impegni.

In questo libro, Anadela Serra Visconti, un’autorità in fatto di benessere e bellezza esteriore, offre ai lettori trucchi e consigli antiaging, che vanno dall’alimentazione alla medicina estetica per aiutarci a vivere meglio con noi stessi e con il nostro corpo.

Chi è Anadela Serra Visconti

Laureata in Medicina e Chirurgia all’Universita’ di Pisa, Si è in seguito perfezionata in Medicina Estetica alla Scuola Internazionale di Medicina Estetica – Fondazione Fatebenefratelli di Roma.
E’ Membro di numerose societa’ scientifiche tra cui: Società Italiana di Medicina Estetica; American Accademy of Anti-Aging Medicine, Union Internationale de Médecine Esthétique.
Volto noto della tv, collabora da anni con la RAI come consulente scientifico in vari programmi e conducendo rubriche di medicina estetica e benessere (Unomattina e Unomattina Estate, Tg2 Salute, ecc.). Esercita la sua professione di medico estetico a Roma, Milano e Spoleto.

Seguirà drink con l’autrice

INGRESSO GRATUITO

Ingresso consentito ESCLUSIVAMENTE ai possessori di green-pass o certificazione

Non ci provare

Mercoledì 24 novembre ore 17:30

di Irene Giacobbe

Introduce

Maura Cossutta
Carol Bebee Tarantelli
Giampiero Cazzato

ne parlano con
Maria Palazzesi

Ingresso consentito ESCLUSIVAMENTE ai possessori di green-pass o certificazione

Un modo lo trovo

GIOVEDI 02 DICEMBRE 2021 ORE 17,00

Presentazione del romanzo di Paola Napoleone
“Un modo lo trovo”
Gli Scrittori della Porta Accanto

Sarà presente l’Autrice
Interviene Gigliola Speciale – Counselor Professionista in ambito Sanitario
Seguirà un aperitivo
Per motivi organizzativi si prega di confermare la presenza entro martedì 30 novembre inviando una e-mail all’indirizzo unmodolotrovo@gmail.com
Si consiglia di parcheggiare a Lungotevere della Farnesina presso la Salita del Buon Pastore

La diagnosi di cancro al seno è letteralmente uno choc, una ferita al corpo. Il seno è simbolo essenziale in una donna, di femminilità, maternità, sessualità. “Un modo lo trovo” è un romanzo ispirato alla storia di Futura racchiusa in un notes rosso, dove narra le tappe di un percorso esistenziale invisibile agli occhi del mondo. A me la lealtà di recuperare e ricucire una trama già raccontata, di un tessuto emotivo lacerato, offeso, ma sempre con il desiderio e lo sguardo sommessamente orientato verso il futuro.

Ingresso consentito ESCLUSIVAMENTE ai possessori di green-pass o certificazione

CALENDARIO CODACONS 2022

Codacons e Tiziana Luxardo sono lieti di invitarla alla  Conferenza Stampa di presentazione del

CALENDARIO CODACONS 2022
un progetto a cura di Tiziana Luxardo

Martedì 23 novembre ore 11.00

presso la Casa Internazionale delle Donne Via della Lungara, 19 Roma

Il calendario Codacons 2022 è frutto della lunga collaborazione tra Codacons e Luxardo che ha portato, negli anni, alla realizzazione di campagne di sensibilizzazione su importanti tematiche sociali. Con questo nuovo progetto, dal titolo “Dove c’è cuore c’è casa”, si vuole tracciare, attraverso dodici scatti in bianco e nero con un unico elemento di colore dato dalla cornice, si vuole tracciare una nuova geografia della famiglia italiana, più reale e meno convenzionale, che racconta nuove forme di affettività, di complicità e anche di genitorialità. Al centro del lavoro dell’artista come sempre i temi sociali, in questo caso trattati non da un punto di vista ideologico ma emozionale ed empatico.

Interverranno:

Carlo Rienzi, Presidente Codacons
Marco Ramadori, Copresidente Codacons
Tiziana Luxardo, Curatrice del Calendario Codacons 2022
Patrizia Mirigliani, Patron del Concorso di Bellezza Miss Italia
Maria Laura Annibali, Presidente Di’ Gay Project – DGP
Edda Billi, Presidente onorario AFFI e fondatrice “Casa Internazionale delle Donne”
Antonio Guidi, Ex Ministro per la Famiglia e la Solidarietà Sociale

Saranno inoltre presenti alcuni dei soggetti ritratti nei dodici scatti che compongono il calendario

Vi ricordiamo che per accedere alla presentazione sarà necessario essere muniti di green pass. Inoltre, dato il numero limitato di posti, vi preghiamo di confermare la vostra presenza.

R.S.V.P. Cristina Orazi 338.3768965

Una poesia nella mia testa / قصيدة في رأسي

Arabpop. Rivista di arti e letteratura arabe contemporanee & Libreria GRIOT
con il sostegno della Regione Lazio
presentano

Una poesia nella mia testa / قصيدة في رأسي
Presentazione di Arabpop ∙ Letture poetiche ∙ Talk

Venerdì 12 novembre dalle 19:00
Roma, Casa Internazionale delle Donne, via della Lungara 19

Letture delle poesie di Carol Sansour in arabo e italiano (traduzione originale dall’arabo di Silvia Moresi).
A seguire, conversazione su Arabpop e la divulgazione della cultura araba in Italia con
Carol Sansour, poetessa palestinese che vive e lavora ad Atene. Scrive e fotografa con l’obiettivo di smuovere e provocare gli elementi stagnanti della società. Con la sua visione postnazionale, postreligiosa e postgender prova a costruire uno spazio umano più ampio. Nel 2020 ha pubblicato la raccolta poetica Fi al-mishmish, per la casa editrice Al Kotob Khan. Le sue poesie non sono mai state tradotte in italiano ad eccezione di Separazione, tradotta da Silvia Moresi in Arabpop/Metamorfosi (settembre 2021, Tamu edizioni);
Sara Manisera, giornalista e autrice. Lavora tra Medio Oriente e Italia occupandosi di donne, conflitti, ambiente, società civile e agricoltura. I suoi lavori sono stati pubblicati dai più importanti media internazionali tra cui Al Jazeera, Libération, ARTE, RSI, The New Humanitarian, The Nation, Lighthouse Report, CNN, Slate. Ha scritto e co-diretto il documentario Iraq: gioventù in prima linea (2019), il webdoc Donne fuori dal buio, con cui ha vinto la Colomba d’Oro per la Pace, e Iraq without water, la storia di ambientalisti iracheni e della loro lotta per proteggere il diritto all’acqua.
Laila Sit Aboha, attivista dei giovani palestinesi d’Italia, blogger per Nena News. Si occupa di Swana, diaspore e identità.   
Modera
Chiara Comito, redazione di Arabpop


Ingresso su prenotazione (eventbrite) con green pass fino a esaurimento posti
Banchetto libri a cura di Libreria GRIOT

Ai partecipanti verrà data in regalo la shopper di Arabpop
Info: info@libreriagriot.it

Per prenotarsi: http://www.eventbrite.com/e/biglietti-una-poesia-nella-mia-testa-203709910827

Ingresso consentito ESCLUSIVAMENTE ai possessori di green-pass o certificazione

Nati con la camicia… di plastica. Come il nostro organismo assorbe le microplastiche già nel grembo materno

lunedì, 8 novembre ore 17:30

Presentazione Libro del Prof. Antonio Ragusa

La presenza di microplastiche nella placenta significa che la plastica è arrivata a colonizzare il grembo
materno: per la prima volta abbiamo dimostrato la presenza di materiale artificiale nel corpo del
bambino in formazione.” Tutto comincia su una spiaggia della Sardegna, una di quelle poche spiagge
ancora incontaminate, lontane dai circuiti del turismo di massa. Quando, passeggiandovi in una
nuvolosa giornata di aprile, Antonio Ragusa, ostetrico e primario del reparto di ginecologia
dell’ospedale Fatebenefratelli di Roma, trova, mischiata alla sabbia fine, una miriade di minuscoli
pezzettini di plastica, ha una sorta di conversione ecologica. Com’è possibile che siano arrivati fin lì, in
un luogo così sperduto? Bisogna fare qualcosa, ripulire i mari, gli oceani, le coste. Quello che ancora
Ragusa non sa e che scoprirà a breve è che la plastica ormai non si è limitata a invadere il mondo
circostante, è arrivata fin dentro di noi, nel nostro corpo. Grazie a una ricerca scientifica condotta con il
supporto dei suoi collaboratori, Ragusa ha infatti dimostrato che le microplastiche sono arrivate persino
nel grembo materno. Le conseguenze della sua scoperta sono di ampia portata: la presenza della
plastica nel corpo umano potrebbe alterarne i meccanismi immunitari e modificare il modo in cui
l’organismo gestisce il metabolismo dei grassi. Un mondo privo di plastica, tuttavia, non è più possibile.
Quello che possiamo fare, tutti, è cercare di minimizzarne l’impatto, esercitare la nostra
consapevolezza e prenderci cura del nostro pianeta, proteggendolo da noi stessi.

Posti terminati.

Ingresso consentito ESCLUSIVAMENTE ai possessori di green-pass o certificazione

“146 OCEAN BOULEVARD” un romanzo di Toni Occhiello e Tommaso Grisaro

Venerdì 29 Ottobre ore 17:00
Francesco Micocci (produttore ed editore musicale) e Luciano Odorisio (regista) presentano il libro di Toni Occhiello e Tommaso Grisaro, “146 OCEAN BOULEVARD” (Calibano Editore 2021).
Seguirà un buffet al Ristrò Luna e L’Altra.
Ingresso consentito ESCLUSIVAMENTE ai possessori di green-pass o certificazione

Nella Roma degli anni Settanta, tre amici (due studenti universitari e un road-manager), infischiandosene di ideologie e politica, si struggono per il loro obiettivo: incidere un disco. Attraversando tutto il panorama artistico e cantautoriale del loro tempo (fra droga, sesso e un sogno americano che per tutti e tre si fa realtà), diverranno “quasi famosi” – ma pagheranno un prezzo più alto dei loro stessi sogni. La fotografia di un momento unico e irripetibile, di illimitate possibilità e organiche passioni, nella storia italiana e nella vita dei tre protagonisti. La fotografia di ciò che avrebbe potuto essere, e non è stato, negli anni Settanta tra Italia e Stati Uniti.

I morti non parlano

Giovedì 21 ore 17:30

Dopo un viaggio in Colombia insieme al settore internazionale di Libera, Flavia Famà decide di dare voce alle storie che ascolta. Vittime di crimini di Stato, ma non solo. Madri che cercano i propri figli scoparsi e figli che riescono a liberarsi dell’eredità del conflitto per costruire una pace autentica e duratura. Tra questi Juan Camilo Zuluaga, che oltre ad essere il referente per l’Italia del Nodo Italia a sostegno della CEV (Comisión de la Verdad), è un testimone diretto del conflitto. Il trait d’union tra l’autrice e Juan Camilo, la cui storia è quella con cui si apre il libro, è l’associazione Libera, che ci verrà raccontata da Giulia Poscetti, referente America Latina del settore internazionale, grazie alla quale la memoria è divenuta un ponte che unisce storie e ricordi per trasformarle in impegno.

Evento a numero chiuso, per prenotare scrivere a: international@libera.it

Ingresso consentito ESCLUSIVAMENTE ai possessori di green-pass o certificazione

Non bastarsi

11 ottobre ore 17,30

Non bastarsi per liberarsi da amori violenti, per coronare amori non accettati, non bastarsi per rincorrere lancette di orologi ormai fermi.
Con la poesia per ritrovare l’anima, il corpo e lo sguardo sul mondo

Per prenotarsi scrivere a 333.4232065

Ingresso consentito ESCLUSIVAMENTE ai possessori di green-pass o certificazione

Alfabeto quotidiano

Un libro frutto di un dialogo serrato con Gioconda Marinelli

Dacia Maraini presenta il suo “Alfabeto quotidiano” a Roma

L’appuntamento è sabato 30 ottobre, alle ore 17, alla Casa Internazionale delle Donne: Tiziana Ferrario ed Eugenio Murrali si confrontano con Maraini e Marinelli

Dacia Maraini si racconta per la prima volta in un ritratto intimo, personale, inedito. “Alfabeto quotidiano. Le parole di una vita” (collana La camera del fuoco, 128 pp., 13,50 euro), Dacia Maraini con Gioconda Marinelli, è un libro Marlin editore, casa editrice fondata da Tommaso e Sante Avagliano. La presentazione è in programma sabato 30 ottobre, alle 17.00, nella sala “Carla Lonzi” della Casa Internazionale delle Donne, ingresso via San Francesco di Sales 1/A, a Roma. Per l’occasione, i giornalisti Tiziana Ferrario ed Eugenio Murrali si confronteranno con Dacia Maraini e Gioconda Marinelli. Letture a cura dell’attrice Ingrid Sansone. Sarà presente l’editore Sante Avagliano che interverrà per un breve saluto. Ingresso libero con obbligo di Green Pass con documento di identità o, in alternativa, l’esito negativo di un tampone eseguito entro 48 ore dalla data dell’evento.

Prenotazione obbligatoria alla mail ufficiostampa@marlineditore.it.

Frutto di una lunga amicizia, questo testo raccoglie, attraverso 250 parole, un’ampia conversazione tra la grande scrittrice e Gioconda Marinelli sui più svariati argomenti: da quelli quotidiani alle passioni e alle battaglie di sempre, presentati in ordine alfabetico.

In primo piano un confronto serrato fra la grande autrice e una giornalista e scrittrice sensibile e competente in un libro appassionante. In occasione della presentazione romana, Tiziana Ferrario, celebre conduttrice Rai e autrice di molti libri, Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana per l’impegno civile come giornalista inviata in aree di guerra, ed Eugenio Murrali, giornalista culturale e fra le pubblicazioni autore (con Maraini) del volume “Il sogno del teatro. Cronaca di una passione”, dialogheranno con le autrici e grande spazio sarà dato alle parole semplici e profonde che animano il mondo variegato di una scrittrice di rilievo internazionale, tradotta in una ventina di Paesi.

In questo libro, l’autrice di successi di critica e pubblico come “La lunga vita di Marianna Ucrìa” e vincitrice dei premi Strega e Campiello rivela squarci significativi del proprio mondo interiore e affronta senza remore sentimenti, valori, emozioni, piccole debolezze, convincimenti, ferite, abitudini ed esperienze.

Nella sua introduzione, dal titolo “Volare con le parole”, Dacia Maraini definisce il libro dotato del “ritmo di una partita di ping pong”: «Gioconda Marinelli mi ha proposto questo gioco dei vocaboli e io, dopo varie perplessità, l’ho accettato. E devo dire che mi sono divertita. Ci siamo divertite. Il ritmo è sempre stato un motivo di allegria per me: il ritmo delle parole, il ritmo del pensiero, il ritmo del ballo, il ritmo del respiro, il ritmo dei passi. (…) Il ritmo quindi è volo. Le parole scappano dalle mani e prendono a volteggiare per la pura gioia di tenersi sospesi per aria. È un sogno che faccio spesso. Ecco io spero che leggendo questo libro si sia presi dalla voglia di giocare e di volare da un tetto all’altro solo per il piacere di farlo».
«C’è tutto il mondo privato e professionale di Dacia Maraini scandito in 250 parole» (Marzia Apice, Ansa).

La scheda del libro: https://www.marlineditore.it/shop/86/86/1885_alfabeto-quotidiano.xhtml?a=30,

Intervista con le autrici: https://www.youtube.com/watch?v=GZ1os5Ypmyw&t=614s

Ingresso consentito ESCLUSIVAMENTE ai possessori di green-pass o certificazione