Una donna del Sud. Maria Occhipinti

Venerdì 5 novembre – sala Tosi
giornata di studio “Una donna del Sud. Maria Occhipinti” a cura di Gisella Modica e Serena Todesco con il sostegno della SIL Società Italiana delle Letterate.
Di seguito il programma e gli interventi:

MATTINA dalle 9.45
Elvira Federici, Presidente SIL
Serena Todesco, studiosa di letteratura siciliana contemporanea
Maria Rosa Cutrufelli, scrittrice
Adriana Chemello (Università di Padova – SIL) dialoga con Marilena Licitra (figlia di Maria Occhipinti)

DIBATTITO

PAUSA PRANZO 12.30-13.30

POMERIGGIO fino alle 18.45

Nadia Terranova, scrittrice
Gisella Modica, scrittrice
Maria Attanasio, scrittrice e poeta

DIBATTITO

Maria Grazia Calabrese, sceneggiatrice
Proiezione del documentario Con quella faccia da straniera. Il viaggio di Maria
Occhipinti (Pinup Filmaking, 2013), scritto da Maria Grazia Calabrese e diretto
da Luca Scivoletto

Per seguire l’evento in presenza o per ricevere il link del collegamento in remoto, è richiesta la prenotazione entro il 30 ottobre tramite e-mail, all’indirizzo serena.todesco@gmail.com. L’accesso alla Sala Tosi (25 posti) sarà subordinato al possesso del Green Pass.

LINK: https://www.societadelleletterate.it/2021/10/una-donna-del-sud-maria-occhipinti-5-novembre-dalle-945-alla-casa-delle-donne-di-roma/

Ri-Tratti festival: da sé per le altre

23-24 settembre 2021
Il 23 e 24 settembre 2021, la Casa Internazionale delle Donne a Roma ospiterà il RI-TRATTI Festival: da sé per le altre. Il Festival celebrerà il coraggio e il vissuto delle protagoniste del progetto HEAL focalizzandosi sulle fanzine come motore di discussione sul fenomeno globale della tratta di esseri umani, insistendo sulla necessità di migliorare i servizi per il supporto psicologico e l’inclusione lavorativa delle donne sopravvissute, affinché possano orientarsi e pianificare il loro futuro.
Due giorni di festival, a cura di Libera contro le mafie e CESIE, un’esperienza immersiva tra vulnerabilità e psicologia, sostegno e inclusione, migrazione e tratta di esseri umani, nella quale le fanzine divengono ponte comunicativo ed espressione più intima delle singolarità delle autrici.
Il festival è riservato a un numero limitato di partecipanti, quindi assicurati il tuo posto registrandoti qui entro il 20 settembre 2021.

PROGRAMMA

23 settembre 2021
GIOVEDÌ
10:00 – 14:00
Summer school “Esperienze RI-TRATTI” (solo su invito)

16:30 – 18:00
Fanzine workshop curata da Marianna Giuliana (esperta d’arte – CESIE)

18:00 – 19:30
Inaugurazione mostra Fanzine 

24 settembre 2021
VENERDÌ

09:30 – 13:00
Convegno “L’impegno europeo per il sostegno psicologico e lavorativo alle donne sopravvissute alla tratta”
*Modera Rosanna Picoco (Memory Department di Libera. Associazioni, nomi e numeri contro le mafie)

09:30 – 10:00
Registrazione

10:00 – 10:10
Saluto di Maura Cossutta (Presidente di Casa Internazionale delle Donne) e Giulia Baruzzo e Monica Usai ( Libera contro le mafie)

10:10 – 10:20
Apertura di Diane Schmitt (Coordinatrice anti-tratta, presso la Commissione Europea)

10:20 – 10:35  
Il rapporto tra servizi specialistici e servizi generalisti nella tutela delle vittime: la rete Dafne di Fabrizio Giorcelli (avvocato, Gruppo Abele / Rete Dafne)

10:35 – 10:50
 
Accesso alla giustizia per le vittime di tratta di Ilaria Boiano (avvocata, Differenza Donna)

10:50 – 11:50
 
Politiche e iniziative di sostegno per le donne vittime di tratta in tutta Europa e in Italia, Spagna, Grecia e Romania
Introduzione al programma HEAL Recupero e Integrazione per le donne sopravvissute alla tratta di Ruta Grigaliunaite (project manager CESIE, Italia)
Programma di Empowerment in Spagna di Laura Sales (Responsabile del Dipartimento Knowledge e Advocacy di Fundaciò SURT, Spagna)
Fornitura di sostegno ai sopravvissuti in Grecia di Stefania Toufexi (assistente sociale A21, Grecia)
Spazio ADPARE per le donne sopravvissute alla tratta in Romania di Gina Stoian (Presidente di ADPARE, Romania)
Esperienze della Cooperativa Sociale APEIRON all’inclusione lavorativa dei gruppi vulnerabili di Statia Papadimitra (psicoterapeuta, membro del CDA della cooperativa APEIRON, Italia

11:50 – 12:10
Coffee break

12:10 – 12:30
Il sostegno psicologico alle donne vittime di tratta attraverso l’etnopsicologia e la pratica delle fanzine di Maria Chiara Monti (etnopsichiatra e fondatrice di Centro PENC

12:30 – 13:00
La pratica dell’inclusione lavorativa di Valentina Fiore (CEO di Consorzio Libera Terra Mediterraneo / Presidenza di Libera contro le mafie)

13:00
Chiusura

17:00 – 18:30
RI-TRATTI Festival: da sé per le altre. Discussione aperta con:
Luigi Ciotti (Presidente di Libera contro le mafie e Gruppo Abele)
Osas Egbon (Presidente di Donne di Benin City)
Modera Igiaba Scego (giornalista, scrittrice) 

 Importante:
Per partecipare al Festival è necessario il Green Pass, il documento gratuito in formato digitale o cartaceo che permette la partecipazione agli eventi pubblici secondo le attuali direttive governative.
Maggiori informazioni qui.

RI-TRATTI Festival è organizzato nell’ambito del progetto HEAL – enHancing rEcovery and integrAtion through networking, empLoyment training and psychological support for women victims of trafficking (2019-2021), co-finanziato dal programma AMIF e coordinato dal CESIE in collaborazione con Libera contro le mafie (IT), SURT (ES), KMOP (GR), PATRIR (RO).

Festival delle pari opportunità

sabato 18 settembre ore 10:00

presso la Casa Internazionale delle Donne si svolgerà la seconda edizione del Festival delle Pari Opportunità.
Quest’anno il Festival sarà l’occasione per presentare i vari progetti svolti da RoadTo50%, come l’evento finale del Percorso Formativo “Riequilibrio di genere: realtà o illusione”, sotto l’alto patrocinio del Parlamento Europeo, la campagna #MEZZIPERTUTTE contro le molestie sui mezzi pubblici. L’evento sarà aperto dalla Ministra delle Pari Opportunità, la Professoressa Elena Bonetti e vedrà la partecipazione nei vari panel online e dal vivo delle Onorevoli Diana De Marchi, Monica Frassoni, Chiara Gribaudo, Daniela Rondinelli, della Professoressa Azzurra Rinaldi, della Giornalista Paola Certomà e della Presidente di Casa Internazionale delle Donne Maura Cossuta, main supporter dell’iniziativa.
Personalità di spicco dal mondo della politica, del giornalismo e dell’accademia dialogherrano con le nostre attiviste e il pubblico in sala sulla necessità di perseguire la parità di genere in tutti i settori della nostra società.
Roadto50%, infatti, ritiene essenziale informare e sensibilizzare su come l’attivismo sociale e politico possa giocare un ruolo chiave nel riequilibrio di genere.
Vuoi prendere parte al cambiamento? Prenota il tuo posto gratuito su Eventbright

Ingresso consentito ESCLUSIVAMENTE ai possessori di green-pass o certificazione

“contro tutti i bavagli, per il #DirittodiCronaca”

Lunedì 12 luglio ore 18:00
A Roma si terrà l’assemblea/festa di Articolo21 alla Casa Internazionale delle Donne “contro tutti i bavagli, per il #DirittodiCronaca”. Dalle ore 18 ci ritroveremo in presenza dopo un anno e mezzo di iniziative, molte delle quali in rete. Ci rivedremo per una festa del tesseramento e per discutere dei nostri temi a cominciare dalle tante minacce alla libertà di informazione, in Italia e all’estero.
All’ingresso sarà possibile rinnovare la propria iscrizione o iscriversi all’associazione Articolo 21 versando la quota di 25 euro.
Il contributo per la cena solidale è di 10 euro.
La capienza sarà limitata per le misure anticovid pertanto vi invitiamo ad inviare rapidamente la vostra adesione e comunicare la vostra presenza inviando una mail all’indirizzo redazione@articolo21.info